> Accesso webmail
Contrasto alla povertà

L'Area Esclusione Sociale
Nell'ambito degli interventi finalizzati al contrasto alla povertà e all'inclusione sociale ed economica di una parte di popolazione del Distretto Socio-Sanitario RM G6, il Piano di Zona programma servizi innovativi e sperimentali come gli Inserimenti Lavorativi ed interventi per la prevenzione della tossicodipendenza.
Dal 2003, primo anno di attivazione dei progetti del Piano di Zona distrettuale, i servizi e gli interventi realizzati, e tutt'ora in corso, sono:


  • INSERIMENTI LAVORATIVI QUALE ALTERNATIVA AGLI INTERVENTI DI ASSISTENZA ECONOMICA
Il Progetto permette l’attivazione di tirocini retribuiti quale alternativa agli interventi di assistenza economica con carattere temporaneo (6 mesi con possibilità di rinnovo per ulteriori 6 mesi) presso strutture pubbliche o private del territorio distrettuale che consente di acquisire competenza ed esperienza direttamente sul luogo di lavoro.
Tra gli obiettivi del progetto vi è riqualificare le politiche comunali di sostegno economico alla famiglia; ridurre il rischio di povertà e attivare reazioni finalizzate alla inclusione sociale e lavorativa di chi ha più bisogno.
  • PIANO DISTRETTUALE PER LA TOSSICODIPENDENZA
Il Piano prevede l’attivazione di Unità di Strada. Tale idea progettuale è nata dalla consapevolezza e necessità di attivare un processo di relazione con gli adolescenti ed i giovani, una sorta di canale relazionale quale strumento di osservazione e comprensione del disagio e malessere giovanile.
  • "SERVIZIO DI PRONTO INTERVENTO SOCIALE – SOS”

Il Progetto prevede l’attivazione di prestazioni di assistenza domiciliare per anziani, disabili e minori per situazioni di emergenza socio-assistenziale che dovessero verificarsi nel corso dell’anno e non affrontabili con i servizi già attivi del Piano dovuta a non disponibilità dei relativi servizi, ampliando così l’utenza di riferimento dei servizi di assistenza domiciliare per anziani, disabili e minori ed eventualmente la presenza nei Centri Diurni per disabili. Inoltre prevede l’attivazione di uno sportello donna per la prevenzione della violenza sulle donne e l’individuazione e presa in carico di casi verificatisi ed un contributo per le attività del Centro Diurno del Centro di Igiene Mentale della ASL RM G di Colleferro, in particolare per l’acquisto di materiali per le attività del Centro. Inoltre verranno finanziati corsi di formazione per defibrillatore.